F.A.Q.

Dove vengono salvati i file che carico?

Tutti i file caricati sul nostro sistema vengono caricati su una distribuzione di server gestiti da Amazon e la cui sicurezza é garantita. Per via delle norme sulla privacy i file non saranno consultabili da nessuno salvo il medico che li ha caricati ed inseriti nel nostro sistema. Solo gli utenti (pazienti o collaboratori) che lo stesso medico, proprietario dei file, ha invitato alla visualizzazione delle cartelle cliniche, possono visualizzare i file al loro interno con il consenso del medico.

Cosa succede se scade l’abbonamento e non rinnovo?

Le funzionalità del servizio dQube sono attive fino a che l'abbonamento del medico é attivo.
In caso non venga rinnovato l'account, tramite pagamento, sarà comunque possibile effettuare il download dei file caricati in precedenza.

dQube si riserva la possibilità di cancellare i file contenuti nelle cartelle cliniche dopo 90 giorni dal mancato rinnovo dell'abbonamento.

Chi vede le mie statistiche?

Le statistiche di ogni medico sono visualizzabili solo dal medico stesso. Esse servono come feedback personale, relativo sia ai dati clinici numerici e percentuali dei casi affrontati, sia alla reale soddisfazione dei propri pazienti.

Come funziona la condivisione con altri medici?

All'interno di ogni cartella clinica creata, il medico ha la possibilità di accedere all'apposita sezione COLLABORATORI, dalla quale potrà invitare altri medici, o odontotecnici alla collaborazione. Il medico proprietario della cartella avrà inoltre la facoltà di decidere se il collaboratore avrà la facoltà di agire attivamente, caricando file nella cartella clinica, oppure se questo agirà in sola visualizzazione. Tutti i collaboratori possono comunque lasciade dei commenti nell'apposita sezione per poter comunicare con il medico.

È sicuro il servizio?

ATTENZIONE AD USARE STRUMENTI DI CLOUD SHARING! Un errore piuttosto comune riscontrato tra professionisti nel campo dentale è quello di non prestare attenzione ai sistemi di scambio dati su cloud, rischiando, a propria insaputa, azioni legali pesanti da parte delle Authority competenti. Il servizio dQube, che sfrutta gli stessi Amazon Web Services utilizzati da vari servizi cloud, tipo ad esempio DROPBOX, implementa a differenza di questi ultimi un sistema di criptazione dati avanzato, consentendo di operare in condizioni di estrema legalità e sicurezza ed impedendo ad eventuali azioni fraudolente di ricondurre alcun dato archiviato ad alcuna persona fisica.

Il paziente deve pagare qualcosa?

Assolutamente no! Il servizio é a pagamento per i medici ma completamente gratuito per i loro pazienti. Il medico genera direttamente l'account del paziente il quale potrà accedere in sola visulizzazione. Lo stesso discorso vale per gli odontotecnici, che possono essere invitati come collaboratori alle cartelle cliniche del medico.

Quanto spazio ho a disposizione?

Lo spazio di archiviazione é illimitato! Continuando a mantenere l'account attivo, e quindi pagando il servizio, é possibile generare infinite cartelle cliniche e caricare tutti i file 2D e 3D necessari per svolgere al meglio il proprio lavoro.

Come posso recuperare dei file se li ho cancellati per sbaglio?

dQube effettua periodicamente dei backup di tutto il sistema. In caso si cancellasse definitivamente per errore un contenuto (immagine, STL, radiografie, commento, ecc) della cartella paziente, è possibile richiedere che tale dato venga recuperato dai backup. Se il file è ancora disponibile (dipende dalla tempestività della richiesta) dQube provvederà a recuperarlo e restituirlo al medico. dQube non si ritiene in ogni caso responsabile della perdita delle cartelle cliniche cancellate definitivamente dall’operatore, in quanto la procedura di eliminazione non può avvenire accidentalmente data la necessità di procedere mediante doppia autenticazione con password. In caso vengano richiesti recuperi particolarmente laboriosi. dQube si riserva la facoltà di richiedere costi addizionali per il servizio straordinario erogato.

Per cosa devo pagare?

Il servizio dQube richiede al medico la corresponsione di un canone in cambio della completa fruizione del servizio. Pagando sarà possibile continuare ad utilizzare l'account, dopo i 30 giorni di prova gratuita, e quindi svolgere tutte le azioni concesse dal servizio per tutta la durata dell'abbonamento selezionato. Tra queste la creazione di cartelle cliniche personalizzate e dettagliate, l'archiviazione e visualizzazione di file 2D e 3D, innovativa funzione CASE CHECK per confrontare le fasi, la condivisione con pazienti e collaboratori, le statistiche e la comparazione delle fasi anche tramite l'applicazione per iPad!

Che cosa c’è di diverso nell’app?

L'app di dQube, disponibile oggi solo per iPad, permette di utilizzare lo stesso servizio al quale si accede via web tramite computer ma offre inoltre la possibilità di confrontare due fasi PRIMA e DOPO tramite l'apposito servizio innovativo di CASE CHECK.

Cos’è il Case Check?

Utilizzando dQube é possibile effettuare il Case Check. Lo stesso consiste nel confrontare due fasi di uno stesso caso clinico mediante l'inserimento di file .STL corrispondenti allo scan mascellare e mandibolare di un paziente effettuati in due momenti diversi. Un visualizzatore 3D con pratica barra di scorrimento permetterà di passare da una all'altra fase con estrema semplicità potendo confrontare visivamente le differenze ed i miglioramenti nel caso selezionato.